Immagine cap 19

Ritiro di Aziende in Crisi Compresi Debiti

Ritiro di Società in Crisi o Inattive – Gestione e Subentro in Liquidazioni problematiche


Questa possibilità offerta da Capitali e Idee Ti permette di cedere subito la Tua Azienda in Crisi compresi i debiti .

Perché conviene Cedere un  Azienda in Crisi 

La situazione attuale in Italia ed il D.L. 14 del 12/01/2019 

dal 2008 a oggi la crisi economico/finanziaria ha contribuito a portare verso il fallimento oltre 115.000 aziende, al ritmo impressionante di 53 aziende fallite ogni giorno lavorativo. (numeri forniti da OCSE e CRIBIS)

La crisi di alcune aziende si è propagata ad altre aziende sane ma anche nei confronti di Enti statali e  sistema bancario .

Per evitare il ripetersi di questa situazione il Governo Italiano ha emanato una legge che di fatto introduce il Fallimento obbligatorio per le Aziende in Crisi D.L. 14 del 12/01/2019 entrato in vigore dal 16 marzo 2019 .

In cui si stabilisce che le Società che non riescono a far fronte ai debiti con Banche Erario e Fornitori devono attraverso il loro Amministratore o organo di controllo interno attivare subito le procedure di Insolvenza ovvero concordati o liquidazioni.

Se non riescono ad uscire prontamente dalla Crisi devono essere considerate Imprese Insolventi ovvero fallite.

Nel caso che l’Amministratore venuto a conoscenza delle difficoltà aziendali e non proceda con l’attivazione dello stato di insolvenza risponde personalmente con il Suo patrimonio i debiti societari anche nel caso di Srl e Spa.

Quale Soluzione adottare

Cessione di Quote e Cambio Amministratore

Capitali e Idee, con le sue sedi in Italia, si occupa di Gestire aziende in stato di insolvenza nei confronti di istituti di credito, erario, fornitori e altri creditori, tramite il ritiro diretto ed immediato delle quote e la messa in liquidazione della società.

Liberando così i soci e gli amministratori da una realtà destinata alla cessazione o al fallimento, salvando gli stessi da un’azione di rivalsa nei loro confronti come prevedono le nuove norme in materia.

Tramite le due sedi italiane, dotate di professionisti abilitati e di realtà legalmente predisposte allo svolgimento dell’attività sopra descritte, ci occupiamo, nel rispetto delle norme vigenti, di tutte le procedure di messa in liquidazione e delle conseguenti attività.

I nostri professionisti gestiranno le azioni legali promosse dai creditori nei confronti dell’azienda fornendo la necessaria consulenza in tema bancario, tributario e fallimentare.

Attraverso un colloquio con una delle nostre sedi sarà possibile analizzare la situazione dell’azienda così da poter valutare le necessarie azioni da promuovere.

Si procederà poi a stilare un preventivo delle attività concordate con il cliente ed a concludere il processo in una delle nostre sedi abilitate.

Invia il Modulo per un Rapido Contatto

Trovi la pagina informativa GDPR nel menu sotto la voce CHI SIAMO

Quanto costa

Nessun acconto o incarico di vendita ma un intervento immediato e diretto  di cessione fatto presso di noi con Smart Card oppure attraverso un Notaio italiano con la garanzia di una soluzione definitiva nel rispetto della legge e della Tua privacy.

I costi Variano dal Debito e Problemi presenti in Azienda al momento della cessione

Nessun acconto o incarico di vendita

SRL SPA Cedendo sarò liberato dai debiti ?

SI IMMEDIATAMENTE

SRL SPA con il Ritiro di Aziende in crisi o Ritiro di società in crisi con  la cessione delle quote ed Amministrazione cedi  anche i debiti e problemi dell’azienda.

Per capire se i debiti sono dell’azienda basta che leggi l intestazione delle fatture ,cartelle esattoriali ,lettere bancarie  o atti giudiziari :

se riportano il nome dell’Azienda sono debiti dell’Azienda .

Se riportano il nome dell’Amministratore o dei Soci sono personali

Le fidejussioni bancarie rilasciate dai Soci non sono debiti Aziendali .

SNC SAS Cedendo sarò liberato subito dai debiti ?

No dopo 12 mesi ma..il tempo passa in fretta .

dovremo prima mettere l’azienda in liquidazione per 12 mesi .

Cedendo potremo procedere subito con la Tua pratica di Esdebitamento come persona fisica e liberarti dai debiti

Perché i Tuoi consulenti non Ti danno una soluzione definitiva ?

La risposta è semplice :

scarsa preparazione e paura di perdere il Cliente.

A volte incontriamo Clienti che trascinano i loro problemi da mesi senza che i loro ”Consulenti” abbiano proposto una sola soluzione che non sia quella diportare i libri in Tribunale e fallire .

Tuttavia ogni mese ricevono una fatturina , dal loro Consulente e vanno avanti .

Ma per il Cliente il problema resta e spesso si complica fino a che arriva il giorno che fallisce , a quel punto ha risolto da solo il problema ,ma nel peggiore dei modi.

Capitali e Idee risolve la questione in un appuntamento massimo due e sono entrambi gratuiti.

Chiamaci e smetti da subito di sovvenzionare ”consulenti” incapaci , il tuo modo di approccio con il Tuo consulente deve diventare :

O mi risolvi il problema oppure il vero problema sei Tu . E non ti pago !

Quando una Azienda è in Crisi ...

Non ci sono soldi per pagare : Fornitori Banche Erario e Dipendenti
Stato di difficoltà economico-finanziaria che rende probabile l’insolvenza del debitore, e che si manifesta come inadeguatezza dei flussi di cassa prospettici a far fronte regolarmente alle obbligazioni pianificate

Principali Indicatori della Crisi e Compiti dell'Amministratore e Soci

Gli indicatori possono essere individuati negli squilibri di carattere reddituale patrimoniale o finanziario .

Bilanci – Verifiche contabili – Dichiarazioni
Chi deve controllare questi indicatori ?

Obblighi : l’Amministratore ed i Soci devono vigilare sulla situazione aziendale ed evitare un aggravarsi della situazione. Il Capitale Sociale minimo deve restare nei limiti di legge.

Compito degli Organi di Allerta

Il compito è quello di invitare l’Azienda in Crisi segnalata al Sistema di Allerta dalle Banche , Agenzia delle Entrate , Inps o da un Creditore a presentare domanda di accesso a una procedura di gestione della crisi (concordati o liquidazioni ecc..)

In caso di mancanza di risorse sufficienti deve aprire obbligatoriamente una procedura di Fallimento chiamata ora Stato di insolvenza

azione. Il Capitale Sociale minimo deve restare nei limiti di legge.

Organi di Controllo e Segnalazione

D.L. n. 14 del 12 gennaio 2019
Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza entrato in vigore a partire dal 16 marzo 2019
Vengono istituiti 2 Sistemi di Allerta :

1) Imprenditore e Sindaci se presenti
2) Banche – Agenzia delle Entrate – Inps

Effetti Pratici

Con questa norma l ‘Amministratore ed i Soci che non si attivano subito per limitare i danni di un possibile fallimento dell’Azienda potranno essere chiamati a rispondere in solido dei debiti dell’azienda anche nel caso di Srl o Spa .

Quale Soluzione adottare ?

Contatta Capitali e Idee e valuteremo con Te le migliori Ipotesi
Nel peggiore dei casi potremo intervenire subito ritirando Ie quote della Tua Azienda in crisi , cambiando l’organo amministrativo –

Oppure decidere se porre l’azienda in Liquidazione oppure attivare un Concordato .

In questo modo Tu potrai ripartire sereno con una nuova attività libero dai debiti , obblighi e problemi della vecchia azienda senza rischiare di essere coinvolto personalmente nel fallimento dell’azienda oppure di rispondere in solido con i Tuoi beni .

Capitali e Idee ogni schema e immagine presente sul sito è coperto da copyright ©2019

Call Now Button
clicca sul pulsante verde per chattare con un nostro Consulente
Powered by