Capitali e Idee

Published on

Perchè la migliore scelta possibile passa da noi… ?

Perchè Capitali e Idee da oltre 20 anni è leader nella Consulenza di Direzione e siamo specializzati nella gestione della Crisi Aziendale.

Lo scenario

In Italia, dal 2008 a oggi la crisi economico/finanziaria ha contribuito a portare verso il fallimento oltre 115.000 aziende, al ritmo impressionante di 53 aziende fallite ogni giorno lavorativo.

Lo rileva una ricerca del Centro studi Impresa Lavoro, che ha rielaborato i numeri forniti da OCSE e CRIBIS.

La crisi ha così minato lo stato di salute di aziende che hanno visto aggravarsi la loro condizione con il passare del tempo.

Perchè lo stato di insolvenza creatosi ha generato problematiche difficilmente gestibili da parte di titolari e amministratori.

La soluzione

Capitali e Idee, con sede a Novara e Bologna, si occupa di ritirare aziende in stato di insolvenza nei confronti di istituti di credito, erario, fornitori e altri creditori, tramite il ritiro diretto ed immediato delle quote e la messa in liquidazione della società.

Liberando così i soci e gli amministratori dal peso di una realtà destinata alla cessazione o al fallimento.

Tramite le due sedi italiane, dotate di professionisti abilitati e di realtà legalmente predisposte allo svolgimento dell’attività sopra descritte, ci occupiamo, nel rispetto delle norme vigenti, di tutte le procedure di messa in liquidazione e delle conseguenti attività.

I nostri professionisti gestiranno le azioni legali promosse dai creditori nei confronti dell’azienda fornendo la necessaria consulenza in tema bancario, tributario e fallimentare.

Attraverso un colloquio con una delle nostre sedi sarà possibile analizzare la situazione dell’azienda così da poter valutare le necessarie azioni da promuovere.

Si procederà poi a stilare un preventivo delle attività concordate con il cliente ed a concludere il processo in una delle nostre sedi abilitate.

Ritiro immediato delle Quote di Aziende In Crisi

Interveniamo acquisendo direttamente o indirettamente l’Azienda in Crisi per poi decidere in modo autonomo le fasi della sua ristrutturazione o dismissione.

Cambio Amministratore o Liquidatore‌

Così Assumiamo noi la Carica di Amministratori e Liquidatori dell’Azienda in crisi o in liquidazione

Trasferimento della Sede dell’Azienda presso i nostri Uffici

Perchè riceveremo noi le chiamate di Banche Erario e Fornitori e le notifiche degli atti Giudiziari che verranno subito prese in Carico dai nostri Legali interni‌

Clicca e vai alla pagina del Servizio proposto –

troverai anche le domande che ci vengono poste più di frequente :

Ristrutturazione del debito

Ristrutturazione del debito è una procedura che prevede un accordo con il quale le condizioni originarie di un prestito (

tassi, scadenze, periodo di garanzia) vengono ridimensionate per alleggerire l’onere del debitore.

La procedura viene eseguita ai fini del risanamento dell’impresa o al fine di poter gestire una liquidazione su base concordata e non fallimentare con i creditori perchè regolata dall’art. 182 bis della “Legge Fallimentare”.

Protezione del patrimonio

Costituiamo trust e sistemi di protezione per il Patrimonio dei Soci e Amministratori‌
Trust
Protezione del patrimonio personale
Patrimonio estero

Preparazione e deposito di Concordati in Bianco

completi di perizie giurate e relazioni a costi minimi ed a carico della procedura.

Elaboriamo i dati aziendali fornendo suggerimenti per migliorare i rapporti bancari e societari Rating

Gestione rapporti bancari

Consulenza Aziendale e societaria
Assistenza Contabile, fiscale e tributaria
Verifica della situazione debitoria e creditoria
Riorganizzazione Aziendale
Temporary manager

Anomalie Bancarie

Transazioni con Banche Erario e Fornitori  Contenziosi

Tributari.
Pratiche di Anatocismo Bancario

Esdebitazione personale
Analisi Conti Correnti Leasing e Mutui

Legge 3/2012 taglia-debito

Verifica delle cartelle esattoriali‌
Analisi di tutti i debiti
Valutazione delle difficoltà nel saldare i tuoi fornitori
Presentazione dell’istanza
Chiusura dell’istanza di fronte al giudice.